Bestia

Il gioco Bestia si può definire come una variante della Briscola, sebbene nelle prime forme assomigliava più al Tressette. Ad ogni modo, giocare è molto semplice e si può farlo anche online e per soldi veri, nei casinò AAMS. Qui di seguito andiamo a illustrarne le regole e lo svolgimento, al fine che possiate giocarci subito anche se per la prima volta.

Regole di Bestia

A Bestia si gioca solitamente con un mazzo di 40 carte italiane tradizionali, anche se c’è chi gioca con le carte francesi eliminando 8, 9, 10 e jolly (utilizzando jack, regine e re come fanti, cavalli e re). In tal caso, i quadri rappresentano i denari, i cuori le coppe, i fiori i bastoni, le picche le spade.

Il valore delle carte è identico a quello della Briscola e quindi la gerarchia è, dal più forte al più debole: Asso, 3, Re, Cavallo, Fante, 7, 6, 5, 4, 2.

Attenzione: abbiamo detto “dal più forte al più debole” perché in Bestia alla fine non conta il punteggio, bensì il numero delle carte prese.

Così come nella Briscola, viene stabilito un seme dominante, che anche in Bestia è denominato “briscola”.

Svolgimento del gioco

Prima di iniziare, i giocatori che desiderano partecipare versano nel piatto il cosiddetto “invito”.

Il mazziere distribuisce tre carte ai giocatori in senso antiorario, partendo da quello alla sua destra. Dopo la distribuzione, pone una carta scoperta al centro del tavolo che rappresenterà la briscola.

A turno, ciascun giocatore può decidere di giocare o passare. Il giocatore che decide di giocare partecipa alla smazzata e decidere quante carte cambiare (anche tutte e tre). Il giocatore che decide di passare invece lascia la mano e non può rientrare per la vincita del piatto.

Terminato il primo giro di dichiarazioni e fin quando nel mazzo resteranno almeno tre carte, potrà scegliere anche di partecipare al gioco al buio, pescando le prime tre carte dal mazzo, impegnandosi però a partecipare alla smazzata anche nel caso in cui le carte non dovessero essere di suo gradimento.

Partendo dal primo giocatore (giocatore di mano), ciascuno giocatore pone sul tavolo una carta coperta. A tal fine, vanno tenute presente delle regole.

La prima è che si deve giocare una carta del seme di uscita del primo giocatore (seme dominante), perciò se il giocatore getta una carta a bastoni, gli altri devono giocare una carta a bastoni.

La seconda è che nel caso non si abbiano carte del seme dominante, si deve giocare una carta briscola, anche nel caso in cui tale briscola fosse inferiore alla briscola già giocata da un altro avversario.

La terza è che se non si hanno né carte del seme dominante, né briscole, si deve giocare una carta qualsiasi.

La quarta è che nel caso il giocatore di mano possieda la briscola dominante, la deve giocare.

Chi vince a Bestia?

Alla fine della smazzata, come già detto, si contano le prese. Il piatto dei premi viene diviso in tre parti e ciascuna parte spetta ai giocatori che hanno fatto una presa, in modo proporzionale. Ad esempio, un giocatore che abbia fatto due prese, prenderà due parti. Al giocatore che fa tre prese spetta l’intero piatto. Ai giocatori che non hanno fatto neanche una presa, viene prelevata la bestia. Ed è proprio per questo motivo che il gioco ha questo nome: perché a chi perde alla beffa si aggiunge il danno. Qualcosa che, scherzosamente, fa andare in Bestia.

Bestia online

Come già anticipato nell’introduzione, è possibile giocare a Bestia online, nei migliori casinò autorizzati AAMS. Scegli un casinò che presenti Bestia tra i suoi giochi di abilità e divertiti a sfidare gli altri utenti per soldi veri. Chi manderà in bestia chi? Ad ogni modo, ricordati sempre che è solo un gioco!